I progetti dell'Ecomuseo Argentario: ricerca, documentazione, didattica, divulgazione, valorizzazione...



Memoria Mineraria

28 DIC '17
Sottosuolo

A novembre 2017 è iniziato un nuovo progetto di ricerca, co-finanziato dalla Fondazione CARITRO, con capofila il Comune di Pergine con il suo Archivio storico. L'Ecomuseo Argentario è partner attivo.

Il progetto vuole valorizzare una parte importante del patrimonio archivistico dell'Alta Valsugana, realizzando  un indice digitale della documentazione relativa all’attività estrattiva svolta tra il XII e il XVIII secolo nel territorio dell’antico Distretto Minerario di Pergine.

Memoria mineraria. Fonti storiche per lo studio dell'Antico Distretto Minerario di Pergine, nasce dalla collaborazione tra il Comune di Pergine Valsugana e l’Ecomuseo Argentario e vede la partecipazione di due realtà particolarmente interessate alla storia mineraria del territorio, la Comunità Alta Valsugana e Bersntol e il Parco Minerario Alta Valsugana e Bersntol.  

Sono svariate centinaia i documenti presenti negli archivi trentini ed extraprovinciali che custodiscono frammenti di questa storia, delle attività di estrazione e lavorazione dei minerali, dell’imprenditoria e delle maestranze, dei rapporti tra le autorità e le comunità locali.

Ci vorrà un anno di lavoro – tra novembre 2017 e ottobre 2018 – per svolgere le attività di ricerca sistematica negli archivi, censimento e raccolta di informazioni, che verranno rese disponibili a tutti gli utenti interessati attraverso la realizzazione di una base dati accessibile on line.

A novembre 2018 si terrà a Pergine Valsugana un evento pubblico di presentazione dei risultati del progetto, in cui sarà approfondito il funzionamento e le opportunità di ricerca e studio offerte da questa base dati. L’iniziativa si terrà a contorno di una giornata di studi sulle fonti d'archivio di ambito minerario, in cui saranno invitati specialisti del settore archivistico storico e ricercatori nel campo della storia mineraria antica, anche di ambito extra-regionale.

I prodotti di questo progetto – rivolti a tutta la comunità – saranno preziosi per la ricostruzione della storia più antica del territorio. Ricercatori, studiosi, appassionati di storia locale, studenti, professionisti del settore archivistico e culturale e operatori turistici avranno a loro disposizione in un unico indice tutte le informazioni necessarie alla consultazione di documenti d’archivio a volte di difficile accesso, in funzione di studi, pubblicazioni ed esperienze professionali di vario tipo.

L’iniziativa è realizzata con il contributo finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto per la partecipazione al Bando 2017 per progetti di riordino e valorizzazione di archivi.

Chiunque volesse avere ulteriori informazioni, inviare proposte o suggerimenti può utilizzare i seguenti recapiti: